28 Settembre 2018 | Giurisprudenza Legislazione e giurisprudenza Ordinanza Cassazione

APPELLO – PRODUZIONE NUOVI DOCUMENTI

APPELLO – PRODUZIONE NUOVI DOCUMENTI

La Cassazione con l’ordinanza n. 24906\2018 ha stabilito che nel processo tributario non è fatto divieto di produrre nuovi documenti in grado di appello, così come stabilito dalla norma speciale dell’art 58 comma 2 del decreto legislativo 546\92, che deroga espressamente all’art 345 comma 3 cpc che invece pone il predetto divieto nel processo civile. Ed infatti l’art 58, nel processo tributario, fa salva la possibilità di introdurre nuovi documenti in appello ovviamente nei limiti del divieto di introdurre in detta fase domande o eccezioni nuove. La Cassazione ha, infatti, ribadito che la produzione dei nuovi documenti deve necessariamente attenersi ai motivi espressi nel primo grado indipendentemente dall’impossibilità dell’interessato di produrli in prima istanza per cause allo stesso non imputabili, come invece previsto dall’ultimo comma dell’art 345 cpc in relazione al processo civile. Il divieto dei nova, tuttavia, non colpisce le prove precostituite che riguardano quei documenti la cui produzione è sempre ammessa nei limiti della domanda, ma le eventuali prove costituende che potrebbero ampliare la contesa. Unica condizione è che la produzione deve essere tempestiva ossia  prodotta almeno 20 giorni liberi  prima dell’udienza. (Cassazione ordinanza n. 24906\2018)