11 Aprile 2018 | Legislazione e giurisprudenza Legislazione nazionale

ART. 47 Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea – NEGOZIAZIONE ASSISTITA

ART. 47 Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea – NEGOZIAZIONE ASSISTITA
Contrasta con l’art. 47 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea la norma che prevede l’obbligatorietà dell’esperimento della negoziazione assistita nell’ipotesi di giudizio relativo al risarcimento del danno derivante da circolazione stradale (art. 3, comma 1, D.L. 132/2014). Il Tribunale di Verona con decisione del 27 febbraio, dopo aver rilevato che parte attrice non aveva osservato la condizione di procedibilità, ha riservato l’esame alla compatibilità con le norme UE. La sentenza n. 457 del 14 giugno 2017 della Corte di Giustizia UE, in tema di tentativo di conciliazione obbligatoria, ha elencato le condizioni in base alle quali “qualsiasi tipo di ADR obbligatoria può ritenersi compatibile con il principio comunitario della tutela giurisdizionale effettiva sancito dagli artt. 6 e 13 della CEDU e dall’art. 47 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea”.
Uno dei requisiti fondamentali è l’economicità della procedura che deve essere gratuita o “almeno non generare costi ingenti”. La negoziazione assistita dovendo essere gestita, necessariamente, con l’intervento di un legale comporta dei costi non contenuti per le Parti, di conseguenza non può essere invocata come condizione di procedibilità della domanda giudiziale.