28 Luglio 2018 | Giurisprudenza Legislazione e giurisprudenza Sentenza Tribunale

ASSEGNO DIVORZILE

ASSEGNO DIVORZILE

Il Tribunale Civile di Palermo, con la sentenza NRG 3799/2018, pubblicata il 05.09.2018, ha dato attuazione a quanto statuito dalle Sezioni Unite della Cassazione, con la sentenza n. 18287, depositata il 11.07.2018, in ordine alla sussistenza dei requisiti per il riconoscimento dell’assegno di divorzio.
In particolare, partendo dal principio di diritto riconosciuto delle Sezioni Unite in ordine alla natura assistenziale ed, allo stesso tempo, compensativa e perequativa dell’assegno, ha riconosciuto alla richiedente la sussistenza del diritto alla corresponsione dell’assegno da parte del marito in quanto l’incremento patrimoniale del marito deve ritenersi in parte determinato dal contributo della moglie la quale ha conciliato la propria attività lavorativa e la cura dei figli e della casa consentendo al marito la possibilità di concentrarsi sulla propria attività professionale. Tra l’altro, sostiene il Collegio, alla luce della valutazione comparativa delle condizioni economiche patrimoniali delle parti, la richiedente, non dispone di adeguati mezzi propri e tenuto conto dell’età (53 anni) difficilmente potrà reperli.