28 Ottobre 2018 | Giurisprudenza Legislazione e giurisprudenza Sentenza Tribunale

ASSEGNO DIVORZILE – RICONOSCIMENTO

ASSEGNO DIVORZILE – RICONOSCIMENTO
Tribunale di Pescara sentenza n. 1248/2018

Torna ad essere affrontata la questione relativa al riconoscimento dell’ assegno divorzile in favore della moglie, subito dopo le nuove pronunce della Cassazione sull’argomento e che hanno rivoluzionato l’orientamento sino ad oggi dominante. Il caso analizzato dalla sentenza in commento riguarda una signora, di sessant’anni, maestra d’asilo, che non aveva mai potuto utilizzare tale titolo e la propria professionalità per aver seguito il marito, vice brigadiere, poi divenuto colonnello nella Finanza, nei vari trasferimenti da città in città. Proprio a causa di ciò, la moglie non aveva più potuto trovare una occupazione. Nel caso in esame pertanto il Tribunale ha stabilito che il sacrificio della moglie che rinuncia a lavorare per dedicarsi alla famiglia e aiutare il partner nella carriera ha diritto ad essere ricompensato, nel momento della crisi familiare. Il Giudice ha affermato che spetta quindi l’assegno divorzile, e pure nella misura massima di un terzo del reddito mensile, nella disponibilità del marito riconoscendole 1.100 sui 3.250 euro di stipendio dell’ex marito.