29 Febbraio 2020 | Giurisprudenza Legislazione e giurisprudenza Sentenza Cassazione

Cass. Pen. Sez. II, n. 1746/2020

DIFENSORE- LEGITTIMO IMPEDIMENTO
La Corte di Cassazione II sez. penale con sentenza n. 1746/2020 afferma che il legittimo impedimento del difensore, anche se notificato a mezzo di posta elettronica certificata (PEC), deve essere “prontamente” comunicato, così da consentire all’ufficio, che lo ritenga giustificato, di predisporre tutti gli adempimenti necessari a evitare ingiusti oneri agli altri soggetti processuali e a consentire la celebrazione in data successiva. Il difensore è, quindi, obbligato a comunicare l’impedimento non appena esso si verifica e non in prossimità della celebrazione del processo e deve assicurarsi che l’atto sia pervenuto alla cancelleria del giudice e sia tempestivamente portato all’attenzione di quest’ultimo.