09 Ottobre 2020 | Legislazione e giurisprudenza Sentenza Cassazione

Cassazione civile, Ordinanza n. 18522 del 4 settembre 2020 Assegno divorzile – provata impossibilità al lavoro – conferma

La Cassazione conferma la sentenza della Corte d’Appello, che ha respinto la richiesta di un ex marito di revocare l’assegno divorzile in favore della ex moglie in quanto, contrariamente a quanto sostenuto dallo stesso, la donna si è sempre data da fare nel ricercare un’occupazione, accettando anche contratti a tempo determinato e partecipando a concorsi pubblici, senza un esito positivo. Provata, quindi, l’impossibilità di trovare un lavoro che possa garantire l’autosufficienza economica, l’assegno di mantenimento non va revocato.