29 Giugno 2020 | Giurisprudenza Legislazione e giurisprudenza Ordinanza Cassazione

Cassazione civile, Sez. 6-1, Ordinanza 15 gennaio 2020, n. 648

Volontario abbandono della casa coniugale – Condizioni
La volontaria violazione del dovere di convivenza può costituire abbandono del domicilio familiare e di per sé può essere sufficiente a giustificare l’addebito della separazione personale, a meno che non si provi che esso è stato determinato dal comportamento dell’altro coniuge o sia intervenuto in un momento in cui la prosecuzione della convivenza era già divenuta intollerabile.