02 Novembre 2020 | Legislazione e giurisprudenza Ordinanza Cassazione

Cassazione civile, sez. VI, 03 Settembre 2020, n. 18305 – Prescrizione – Effetto sospensivo ed interruttivo – Presupposti – Iscrizione d’ipoteca ex art. 77 d.P.R. n. 602 del 1973 – Atto sospensivo della prescrizione – Esclusione – Fondamento – Natura di atto interruttivo – Configurabilità – Condizioni

Prescrizione – Effetto sospensivo ed interruttivo – Presupposti – Iscrizione d’ipoteca ex art. 77 d.P.R. n. 602 del 1973 – Atto sospensivo della prescrizione – Esclusione – Fondamento – Natura di atto interruttivo – Configurabilità – Condizioni
In tema di prescrizione, l’effetto sia interruttivo che sospensivo è da ricollegare, ai sensi del combinato disposto degli artt. 2945, comma 2, e 2943, comma 1, c.c., al compimento di atti tipici e specificamente enumerati, quali l’atto introduttivo di un giudizio, sia esso di cognizione, esecuzione o conservativo, o la domanda proposta pendente lo stesso, ne consegue che l’iscrizione d’ipoteca ex art. 77 del d.P.R. n. 602 del 1973, non costituendo un atto di una procedura alternativa a quella esecutiva, se ha gli elementi idonei alla messa in mora, produce effetti interruttivi della prescrizione, ma non anche sospensivi.