01 Marzo 2018

COMMISSIONE FAMIGLIA CNF 21.2.2018

Il mandato dei componenti del CNF si avvia alla conclusione e il 21 Febbraio scorso la coordinatrice della Commissione diritto di Famiglia, Maria Masi, ha esposto ai rappresentanti delle Associazioni ciò che si prefigge per quest’ultimo anno: si tratterà sostanzialmente di un lavoro di sintesi, tirare cioè le somme di quanto finora fatto, nell’auspicio di arrivare ad una prassi unitaria sul territorio nazionale per tutto ciò che riguarda la famiglia e la persona, attraverso protocolli e/o linee guida che, per quanto possibile, uniformino sia il rito che le scelte sostanziali. In quest’ottica è anche l’idea di studiare i diversi disegni e proposte di legge sull’ascolto del minore, trarre il meglio da ciascuno di essi per presentare ai nuovi interlocutori politici un buon elaborato organico in materia.
Nella stessa giornata è anche stata presentata la proposta del CNF di riforma della legge sul patrocinio a spese dello Stato, che tra l’altro prevede che le spese del consulente tecnico siano anticipate dallo Stato, così come accade per gli avvocati: Se venisse accolta sarebbe un’innovazione di grande rilievo nel settore che ci riguarda, dove nel quale il ricorso alla consulenza tecnica è frequente ed è reale la difficoltà a reperire consulenti quando le parti sono ammesse al patrocinio a spese dello Stato, stante l’enorme difficoltà che il professionista incontra nel recupero ottenimento dei suoi compensi.