Corso di formazione interdisciplinare di primo livello alla Pratica Collaborativa nelle controversie familiari

Sede

Torino, Hotel NH Ambasciatori, Corso Vittorio Emanuele II, 104

Date e Orari

dal 09 Aprile 2013 al 11 Aprile 2013
stato iscrizione: Chiusa
PRIMA GIORNATA:

9:00 – 10:30 Introduzione

A. Che cos’è la Pratica Collaborativa

1.  Definizione

2.  La IACP- International Academy of Collaborative Professionals

B. Perché proporre la Pratica Collaborativa e Perché farlo ora

1.  Perché proporla: Vantaggi per le Famiglie Vantaggi per i Professionisti

2. Perché ora: Come i clienti vedono gli avvocati, il Tribunale, i Costi di lite; Come i clienti si informano su Internet; Maggior consapevolezza della specializzazione; Evoluzione delle tecniche di Psicologia della negoziazione

10:30 – 10:45 Pausa

10:45 – 13:00 C. In che cosa la Pratica Collaborativa differisce dalla negoziazione tradizionale? (un cambiamento di prospettiva)

1. I diversi metodi di Risoluzione delle Controversie

2. Una procedura centrata sul cliente anziché sull’avvocato e sul processo

3. Il cambiamento della tecnica di negoziazione

4. L’interdisciplinarietà dei ruoli

D. Come funziona la Pratica Collaborativa? Introduzione alle fasi della procedura

13:00 – 14:00 Pausa

14:00 – 15:30 Chi sono i protagonisti della Pratica Collaborativa? I ruoli all’interno del Team

A. Descrizione dei ruoli e dei diversi apporti

B. Il lavoro di squadra

C. Vantaggi / Obiettivi

15:30 – 15:45 Pausa

15:45 – 17:30 I primi passi

A. Il primo incontro con il cliente per ciascun professionista: ascoltare e comprendere

B. Come coinvolgere l’altro coniuge

C. L’importanza dello psicologo e del commercialista nell’aiutare il cliente a scegliere la procedura

Domande e risposte

Riepilogo

Tutte le fasi del corso includeranno dimostrazioni ed esercitazioni pratiche

SECONDA GIORNATA:

9:00 – 10:30 Domande; Ricapitolazione

La Roadmap della Procedura Collaborativa

A. Visione d’insieme: Educazione del cliente – Negoziazione – Risoluzione della controversia

B. Le fasi fondamentali della procedura di negoziazione collaborativa (interessi,

informazioni,opzioni, risultati, decisioni)

C. Le fasi della procedura

1. Preparazione

2. Il primo incontro

10:30 – 10:45 Pausa

10:45 – 13:00

D. Le tappe successive al primo incontro

1. Gli incontri successivi (incontri del team; incontri individuali e di gruppo)

2. Tra un incontro e l’altro (consultazioni con il cliente; consultazioni del

team; compiti a casa)

3. Accordo; preparazione dei documenti finali; opzioni per definizioni future

13:00 – 14:00 Pausa

14:00 – 15:30 La Negoziazione Collaborativa

A. Orchestrazione della negoziazione

B. Distinguere gli Interessi dalle posizioni: Qualificazioni e Definizioni

15:30 – 15:45 Pausa

15:45 – 17:30 Obiettivi e Principi Etici

A. Dubbi cruciali: Il rapporto fra il Diritto e la Procedura Collaborativa; Problemi di  Capacità delle Parti; Violenza e squilibrio di forza; Gli ostacoli nella trattativa; L’Impasse nella trattativa

B. I Vostri principi personali; La Vostra etica professionale; il codice etico di IACP

Domande e risposte

Riepilogo

Tutte le fasi del corso includeranno dimostrazioni ed esercitazioni pratiche

TERZA GIORNATA

9:00 – 10:00 Per i soli partecipanti al corso di primo livello del giorno precedente:

Domande;Ricapitolazione

10:00 – 11:30 Aperto a tutti coloro che hanno già seguito un corso di Pratica Collaborativa

Sviluppare la Pratica Collaborativa

Come sviluppare la Pratica Collaborativa

A. Il Gruppo di Pratica: che cos’è; perché crearlo; come svilupparlo

B. L’importanza del colloquio iniziale con il cliente

C. Il coinvolgimento del Team

11:30 – 11:45 Pausa

11:45 – 13:00

D. Realizzare un progetto personale per diffondere la Pratica Collaborativa

E. Che cosa ha funzionato e che cosa no; suggerimenti pratici da professionisti esperti

Le tappe successive: lavorare in rete; sostegno reciproco e pratica; approfondire ed esercitarsi continuamente; sviluppare un gruppo di pratica collaborativa; progettazione personale e crescita

Domande e risposte

Riepilogo Questa non è la fine. E’ appena l’inizio!

Tutte le fasi del corso includeranno dimostrazioni ed esercitazioni pratiche

Traduzione simultanea inglese/italiano durante tutto il corso di formazione
FORMATORI:  SHIREEN B. MEISTRICH smeistrichsw@optonline.net

Shireen Meistrich è coach di pratica collaborativa nell’ambito del North Jersey Collaborative Law Group. E’  membro di tale gruppo di pratica sin dal 2006 e ricopre attualmente il ruolo di Presidente. In passato è stata Vice Presidente e Responsabile di Sviluppo del gruppo. Shireen è membro fondatore del Consiglio dello Stato del New Jersey per il Diritto Collaborativo ed ha svolto tali funzioni sino al 2008. Attualmente ricopre l’incarico di Segretaria del Consiglio dei Direttori Esecutivi della IACP – Accademia Internazionale dei Professionisti Collaborativi. Shireen è co-direttore del Comitato Europeo della IACP e del Comitato per la Raccolta Fondi per il 2013. Shireen è insegnante di Diritto Collaborativo ed ha tenuto molti corsi negli Stati Uniti ed in Europa per aiutare i gruppi di pratica a svilupparsi e per sostenere l’integrazione dei ruoli interdisciplinari nella pratica collaborativa al fine di massimizzare i benefici per le famiglie.

DIANE S. DIEL ddiel@diellaw.com

Diane Deal è avvocato familiarista a Milwaukee, Wisconsin. E’ Past Presidente della IACP – Accademia Internazionale dei Professionisti Collaborativi e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati dello Stato del Wisconsin ed è l’attuale Tesoriere della Fondazione delle Donne Avvocato del Wisconsin. E’ attualmente membro del Comitato per gli Standards Etici e del Comitato per lo Sviluppo Professionale della IACP e si occupa della redazione della Collaborative Review. Diane è stata membro del Consiglio dello Stato del Wisconsin per il Diritto Familiare Collaborativo ed è stata membro permanente del Consiglio di Amministrazione del CFLCW per più di dieci anni. Diane tiene frequentemente conferenze su temi di etica, ed insegna da anni il Diritto Collaborativo. Diane ha partecipato ed è stata relatrice in numerosi Convegni Europei e si dedica a supportare la crescita del Diritto Collaborativo nel mondo.

SUSAN A. HANSEN sah@h-hlaw.com

Susan Hansen pratica il Diritto di Famiglia e si dedica particolarmente al Diritto Collaborativo e alla Mediazione. I suoi incarichi passati includono: Presidente della IACP – Accademia Internazionale dei Professionisti Collaborativi; Direttore della sezione di Diritto di Famiglia del Consiglio dell’Ordine del Wisconsin e Co-Direttore del Comitato per la Pubblica Educazione del Consiglio di Diritto Familiare Collaborativo del Wisconsin e membro del GAL Legislative Council Study Commitee. Ha anche prestato attività nel Consiglio di Consulenza della task force sulla violenza familiare ed ha rivestito numerosi altri ruoli di direzione in ordini professionali e Comitati. Ha tenuto molte conferenze e scritto su temi di diritto di famiglia per avvocati, educatori e psicologi, ivi incluse guide pratiche e su temi etici per avvocati dei minori. Ha insegnato sia nel settore della mediazione che del Diritto Collaborativo negli Stati Uniti ed in Europa. Promuove un approccio ai temi del diritto di famiglia incentrato sugli interessi del cliente e sulla risoluzione dei problemi e sostiene la necessità di lavorare in modo interdisciplinare per fornire benefici migliori e a lungo termine al cliente.