Corso di Formazione sulle Adozioni internazionali e nazionali

Corso

Sede

Cava de' Tirreni (SA), 30 settembre - 18 novembre 2005

Date e Orari

30 Settembre 2005 |
stato iscrizione: Chiusa





























L'AIAF E LE ADOZIONI


Le adozioni sono una scelta d'amore e di coraggio. Ma esse
presuppongono, per gli aspiranti genitori, un percorso lungo e
difficile, pieno di insidie e di continue messe alla prova.

Le nuove recenti leggi sulle adozioni hanno creato una nuova
mentalità ed un nuovo approccio rispetto a questa materia così
delicata e così antica.

Le adozioni, infatti, sono sempre esistite.

Da sempre l'essere umano si è preso cura anche dei figli altrui
nell'ambito di un concetto di gruppo familiare e non soltanto di
nucleo familiare.

E da sempre la genitorialità non viene vista soltanto come un
fatto biologico. Si dice che i figli siano di chi li cresce. E' un
detto fondato.

Le adozioni lo confermano. I rapporti tra i genitori adottivi e
l'adottato sono spesso più profondi di quelli tra i genitori ed i
loro figli biologici. Ma c'è anche un numero significativo di
adozioni che falliscono.

Quest'ultimo è un dato grave ed allarmante.

Occorre, quindi, per contrastare tale fenomeno, la
specializzazione ed una costante formazione di tutte le
professionalità che, a vario titolo, si occupano di adozioni.

L'AIAF da 12 anni, in tutto il territorio nazionale e soprattutto
nel nostro distretto, sta operando in questo senso.

Tutto ciò, pur tra mille difficoltà ambientali e per la quotidiana
nascita di associazioni o gruppi che inflazionano questo delicato
settore.




 








AIAF -
Sezione Distrettuale di Salerno
Camera
Minorile Salernitana
Consiglio
dell'Ordine degli Psicologi della Campania


Con il patrocinio di:












Città di Cava de' Tirreni



Azienda Sanitaria Locale
"SALERNO 1"




Provincia di Salerno




Social Tennis Club





Consiglio dell'Ordine  degli Avvocati di Salerno


Corso di Formazione sulle Adozioni Internazionali e Nazionali


Sala Social Tennis Club

Cava de' Tirreni (SA)


dal 30 settembre 2005 al 18 novembre 2005


VENERDI' 30 settembre 2005 - ore 15.30



SALUTI


Dott. Angelo VILLANI,
Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Salerno


Avv. Alfredo MESSINA,
Sindaco del Comune di Cava de' Tirreni


Dott. Pasquale SANTORIELLO,
Assessore alla Cultura del Comune di Cava dè Tirreni


Dott. Alessandro SCHILLACI,
Assessore delle Politiche Sociali del Comune di Cava de' Tirreni


Avv. Americo MONTERA,
Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Salerno


Dott. Claudio ZULLO,
Presidente dell'Ordine degli Psicologi della Campania


"Accoglienza, dialogo ed azione in una prospettiva antropologica"


Prof. Avv. Alberto FIGONE


Prof. Paolo APOLITO,
Docente di antropologia culturale - Università di Salerno e Roma 3




VENERDI' 7 OTTOBRE 2005 - ore 15.30



"Psicologia generale delle adozioni"


Dott.ssa Marisa D'ARRIGO,
Psicologa


Dott. Mario PAGANO,
Magistrato presso il Tribunale di Salerno


"Il diritto di famiglia nelle adozioni "


VENERDI' 14 OTTOBRE 2005 - ore 15.30



"Tecniche di ascolto ed individuazione delle capacità genitoriali"


Dott.ssa Patrizia MAZZEI,
Psicologa


Dott. Bruno DE FILIPPIS,
Consigliere presso la Corte di Appello di Salerno


"La filiazione nell'adozione"


VENERDI' 21 OTTOBRE 2005 - ore 15.30


"La reclamabilità dei decreti di inidoneità"


Avv. Enrico BET,
Aiaf Genova


"Processi affiliativi"


Dott. ssa Carmen SAPIA,
Consigliere Ordine Psicologi della Campania


VENERDI' 28 OTTOBRE 2005 - ore 15.30


"Evoluzione della famiglia"


Dott. Sergio Maria MARESCA,
Direttore Didattico ISPPREF di Napoli e Salerno


"Adozioni in casi particolari"


Avv. Manuela CECCHI,
Presidente Sezione Regione Toscana AIAF - Firenze



VENERDI' 4 NOVEMBRE 2005 - ore 15.30


"Il ruolo del difensore nelle adozioni"


Avv. Gian Ettore GASSANI,
Presidente della Sezione Distrettuale AIAF - Salerno


"Problematiche psicopatologiche e psichiatriche"


Dott. Davide AMENDOLA,
Direttore ISPPREF Sezione Salernitana


VENERDI' 11 NOVEMBRE 2005


"Ruolo del cancelliere nelle procedure adozionali"


Dott. Carmine ALBANO,
Cancelliere presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno



"Le adozioni nazionali: profili giuridici"


Avv. Paola MAZZEI,
Consigliere Direttivo AIAF Salerno


VENERDI' 18 NOVEMBRE 2005 - ore 15.30



"La Commissione Nazionale sulle Adozioni Internazionali"


Dott.ssa Melita CAVALLO,
Presidente Commissione Nazionale Adozioni Internazionali, Roma


" Organizzazione dei Servizi di neuropsichiatria dell'età evolutiva connessa
alle adozioni"


Dott.ssa Domenica SENATORE,
Psichiatra, neuropsichiatria infantile,
psicoterapeuta dell'infanzia e dell'adolescenza







 


IL CORSO, A NUMERO CHIUSO, AVRA' LUOGO OGNI VENERDI', ALLE DATE SOPRA
INDICATE, ALLE ORE 15.30 CIRCA, SALVO IMPREVISTI O MODIFICHE DEL PROGRAMMA.


Il Corso, finanziato dall'Assessorato alle Politiche Sociali
dell'Amministrazione Provinciale di Salerno, è destinato ad avvocati (e
praticanti avvocati) ed operatori psicosociali (psichiatri, psicologi,
pedagogisti, assistenti sociali, mediatori, insegnanti, etc.).


Il costo della quota di iscrizione è di euro 100,00 da versare a mezzo
bonifico bancario intestato all'AIAF di Salerno presso Unicredito Italiano,
Filiale di Salerno n. 0640 - Corso Vittorio Emanuele - c.c. 1401008, ABI
2008, CAB 15200.


E' previsto il rilascio dell'attestato di frequenza per chi non avrà
effettuato più di due assenze in totale.


Per informazioni rivolgersi alla Sezione A.I.A.F. di Salerno - Corso
Vittorio Emanuele n° 203 (tel. e fax 089. 234815) o accedere al sito
www.studiolegalegassani.it (voce novità) da cui scaricare il modulo di
adesione al corso che dovrà essere inviato, debitamente compilato al mezzo
fax allo 089.234815 in uno alla ricevuta dell'avvenuto bonifico per
l'iscrizione al corso entro il 23 settembre 2005.


COORDINATORI:


Avv. Paola MAZZEI,

Avv. Alfonso FERRAIOLI,

Avv. Luigia FAUCEGLIA


COMITATO SCIENTIFICO:


Dott. Claudio SANSO',

Dott.ssa Marianna GRIMALDI,


Dott.ssa Michela DE VIVO,

Dott.ssa Gerarda RUSSO,

Dott.ssa Loredana TROTTA,


Dott.ssa Brigida D'Aurelio.