Corso/Laboratorio in diritto di famiglia per praticanti avvocati

Sede

Lucca, giu-dic 2004

Date e Orari

01 Giugno 2004 |
stato iscrizione: Chiusa








































































































E' possibile scaricare qui il
programma in formato Acrobat pdf

con il modulo di partecipazione da
stampare, compilare ed inoltrare a mezzo posta o fax







 

Università di Pisa

Facoltà di Giurisprudenza





Ordini degli Avvocati

 Pisa, Livorno, Lucca, Massa. La Spezia



Scuola di Formazione Forense

Agenzia accreditata presso la Regione Toscana per la formazione
superiore e continua


Ampliamento dell'offerta formativa


Corso/Laboratorio in diritto di famiglia

per praticanti avvocati


Lucca, giugno / dicembre 2004


Camera di commercio, Corte Campana

(fra Piazza Napoleone e Piazza
san Michele)


Corso realizzato in collaborazione con:


Ordine Avvocati di Lucca


AIAF Toscana

Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e per i Minori


Collaborazione editoriale: PLUS edizioni - Università di Pisa


Informazioni: Segreteria della Scuola: ordine degli avvocati di
Pisa, Palazzo di giustizia, tel. 050 542568, fax 050 580013, e-mail
segreteria@ordineavvocati pisa.it


 


La Scuola di Formazione Forense degli Ordini degli Avvocati di Pisa,
Livorno, Lucca, Massa e La Spezia, con la collaborazione dell'Aiaf
Toscana (Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e i
Minori) e del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati Lucca, organizza
il Primo corso in diritto di famiglia riservato ai praticanti
avvocati.


L'obiettivo del corso consiste nello sviluppare nei praticanti i
presupposti e le metodologie dell'avvocato esperto nelle
problematiche del diritto di famiglia attraverso l'approfondimento
dei profili giuridici del diritto di famiglia, delle tecniche di
mediazione e della psicologia.


Il corso, per la particolarità della metodologia didattica
utilizzata, basata sulla cooperative learning, è limitato a trenta
allievi iscritti alla Scuola di Formazione Forense ed alla Scuola di
Specializzazione per Professioni Legali. In caso di disponibilità di
posti saranno accettati praticanti non iscritti alle due Scuole.


All' esito del corso e previo accertamento della frequenza ad almeno
dieci incontri sarà rilasciato un attestato di partecipazione.


Il corso, si svolgerà a Lucca nella sede che sarà comunicata, è
suddiviso in tre moduli e undici incontri all'interno dei quali
saranno previste esercitazioni scritte, simulazioni con assunzioni
di ruolo e dibattiti in aula.


La partecipazione al corso è gratuita. E'necessario tuttavia data la
limitatezza dei posti presentare l'allegata domanda di iscrizione,
munita di due fotografie per in non iscritti alla scuola Forense ed
alla Scuola di Specializzazione per le Professioni legali
dell'Università di Pisa.


Il modulo di iscrizione dovrà essere presentato entro e non oltre il
20 giugno presso la segreteria della Scuola di Formazione Forense
presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Pisa, Palazzo di
giustizia, Pisa tel. 050 542568, fax 050 580013, e-mail segreteria@ordineavvocati
pisa.it


Ai fini dell' accettazione delle domande si terrà conto della data
di presentazione.


Programma del corso


 


I primi tre incontri si svolgeranno presso la Camera di Commercio di
Lucca dalle ore 14.30 alle ore 18.30. Per gli incontri successivi
sarà tempestivamente comunicata la sede e la data.


Coordinamento organizzativo e didattico:

-
Per la Scuola Forense: avv. Giovanni Vaglio

-
Per L'Aiaf Toscana: avv. Carla Marcucci

-
Responsabile qualità: avv. Giovanni Vaglio


Primo modulo Il contenzioso familiare


 


Primo incontro


Lucca, Camera Commercio Industria Artigianato


22 giugno 2004 , Ore 14.30 . 18.30


Carla Marcucci, avvocato


a. I figli contesi - Prima parte



Strumenti giudiziari per l'adozione della migliore decisione nell'
"interesse del minore"

Consulenza Tecnica d'Ufficio, Audizione del minore, Informazioni,
Rappresentanza del
minore



b. I figli contesi - Seconda parte



L'esecuzione dei provvedimenti relativi all'affidamento e al diritto
di visita



c. Esercitazione: discussione di un caso


 


Secondo incontro


Lucca, Camera Commercio Industria Artigianato


30 giugno 2004 , Ore 14.0 - 18.30


Nora Nelli, psicologa


Lente di ingrandimento su : La Consulenza Tecnica d'Ufficio



Terzo incontro


Lucca, Camera Commercio Industria Artigianato


6 luglio 2004 Ore 14.30 - 18.30


Gabriele Ferro, presidente sezione civile T.O. e Gigliola Montano,
avvocato


a. I giudizi di separazione e di divorzio - L'aspetto economico



Domande, attività istruttoria e provvedimenti relativi al mantenimento del coniuge e dei figli (fase di merito, esecutiva e
cautelare).



b. Esercitazione: redazione di un atto o di un parere



Quarto incontro


Data da definire (dopo il 15 settembre)


Manuela Cecchi, avvocato


a. Il contenzioso sulla casa familiare



Assegnazione della casa coniugale, trascrizione del provvedimento e
divisione della casa in comproprietà (fase di merito ed esecutiva)



b. Esercitazione: redazione di un atto o di un parere


 


Quinto incontro


Isabella Mariani, giudice sezione famiglia T.O. e Francesca Ceroni,
giudice T.M. )


a. I giudici della famiglia



Origini e significato della frammentazione delle competenze e
questioni relative alla individuazione del giudice competente. Le
possibili sovrapposizioni.

L'attuale disciplina e le ipotesi di riforma ordinamentale



b. I giudizi di separazione e di divorzio - Aspetti procedurali



In particolare, problemi e prassi nel raccordo tra fase
presidenziale e fase istruttoria; costituzione delle parti;
formulazione dei mezzi istruttori;
sentenze parziali



c. I procedimenti davanti al Tribunale per i Minorenni



Aspetti procedurali : in particolare, i procedimenti di volontaria
giurisdizione,
diritto di difesa, contraddittorio, formazione della prova




Secondo modulo L'avvocato che si occupa di relazioni familiari



Sesto incontro


Carla Marcucci, avvocato


a. Il rapporto avvocato/cliente



Individuazione del ruolo - Costituzione del rapporto di fiducia -
Conferimento dell'incarico - Analisi della domanda - Comunicare,
informare, ascoltare, interpretare, capire, consigliare,
rappresentare - Gli strumenti dell'avvocato



b. Esercitazione mediante role playing: il primo colloquio tra
l'avvocato ed il cliente


c. Riflessione e discussione sulle problematiche emerse durante
l'esercitazione



Settimo incontro


Alfonsa Brini, avvocato e Giancarlo Francini, psicologo, mediatore
familiare


a. L'approccio conciliativo



Quando, come e perchè - I rischi ed i vantaggi - Le cautele

La mediazione familiare - L'invio in mediazione familiare da parte
dell'avvocato

Il rapporto tra avvocato e mediatore familiare

Quello che è consentito e quello che è vietato



Lente di ingrandimento su : La Mediazione familiare



Terzo modulo Responsabilità penale e civile nelle relazioni
familiari



Ottavo incontro


Stefania Mezzetti, avvocato e Maria Giovanna Cerisano, avvocato


a. La tutela penale delle relazioni familiari



Maltrattamento in famiglia, violazione degli obblighi di assistenza
familiare




Nono incontro


Giuseppe Quattrocchi, Procuratore della Repubblica T.O. e Manuela
Cecchi, avvocato


a. Il sospetto di abuso sul minore da parte del genitore in un
contesto di separazione



Il difensore del genitore accusato ed il difensore del genitore
accusante. Connessione ed interferenze tra processo penale a carico
del genitore e procedimento civile nell'interesse del minore - Esame
di prassi e protocolli d'intesa tra le varie autorità giudiziarie
competenti - Coordinamento degli interventi dei vari uffici a favore
del minore




Decimo incontro


Giuseppe De Marzo, giudice T.O.


a. La responsabilità civile nelle relazioni familiari


b. Esercitazione: discussione di casi


 


Undicesimo incontro


Francesco Paolo Luiso, professore ordinario di procedura civile
presso l'Università di Pisa


Lente di ingrandimento sulle questioni di carattere processuale:



Quale processo per la famiglia: i nodi irrisolti della disciplina
vigente e le ipotesi di riforma