29 Aprile 2020 | Legislazione e giurisprudenza Ordinanza Corte appello

CORTE D’APPELLO BARI, decreto 26 marzo 2020, Dott. Filippo Labellarte- sospensione delle visite.

Con tale provvedimento, la Corte d’Appello di Bari ha deciso di sospendere le visite tra un padre e un figlio, residente in un diverso Comune, disponendo che i contatti tra loro avvengano unicamente attraverso lo strumento della videochiamata o Skype, fino al prossimo 3 aprile. Il Giudice sottolinea, in particolare, che gli incontri tra i figli e i genitori dimoranti in un Comune diverso da quello di residenza dei minori non realizzano le condizioni di sicurezza e prudenza di cui ai D.P.C.M. 9.3.2020, 11.3.2020, 21.3.2010 e 22.3.2020, tutti emanati per fronteggiare l’attuale emergenza sanitaria con misure di contenimento della diffusione del contagio da COVID-19. La Corte pone alla base della propria statuizione la recessività del diritto-dovere dei genitori a incontrarsi con i figli rispetto alle limitazioni alla circolazione delle persone, sancite a tutela del diritto alla salute della comunità, considerando che lo spostamento del minore potrebbe comportare un rischio sanitario per coloro che troverà al rientro, presso l’abitazione del genitore collocatario.