02 Aprile 2016 | Legislazione e giurisprudenza Ordinanza Cassazione

Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza 18 gennaio – 31 marzo 2016, n. 6252 Separazione personale tra coniugi – assegno di mantenimento a favore del coniuge – comparazione analitica delle condizioni economiche

Separazione personale tra coniugi –  assegno di mantenimento a favore del coniuge – comparazione analitica delle condizioni economiche

Nel caso di specie, la Corte d’Appello ha diminuito l’assegno di mantenimento disposto a carico del marito.
La moglie ha proposto ricorso per Cassazione che è stato accolto, con rinvio alla Corte d’Appello di Roma in diversa composizione.
La ricorrente ha addotto che le condizioni di salute del marito non gli precludono l’attività lavorativa, mentre l’assegno di invalidità può essere attribuito anche a chi continua a lavorare. Visto che lo stesso giudice a quo ha precisato che le condizioni del marito non sono affatto modeste, disponendo egli di un conto corrente con un saldo cospicuo e di una casa, oltre che quella di proprietà in cui vive, la Suprema Corte ritiene che fosse necessaria una comparazione articolata, analitica e specifica delle condizioni economiche tra i coniugi che, per molti versi, non è stata approfondita.
Il fatto nuovo della perdita di lavoro, riscontrato dalla documentazione relativa, stante la natura della causa e per evidenti ragioni di economia processuale, può farsi valere anche nel giudizio di appello.