La gestione del conflitto nelle relazioni familiari

Corso

Sede

Bergamo, Sala Lombardia c/o ASL di Bergamo – Via Gallicciolli 4 Bergamo

Date e Orari

dal 24 Settembre 2010 al 05 Novembre 2010
stato iscrizione: Chiusa











GeA - Genitori Ancora



AIAF Lombardia



in collaborazione con



Corso di formazione per avvocati a Bergamo


Il progetto dell'Associazione GeA e di AIAF è motivato da

- la sempre crescente richiesta da parte degli avvocati di possedere conoscenze e competenze di tipo psicologico da utilizzare nella loro pratica professionale a integrazione della formazione giuridica;

- la consapevolezza che in molte situazioni i soli strumenti tecnici già acquisiti e sperimentati si mostrano inadeguati ad affrontare situazioni sempre più complesse.

Il progetto riguarda le seguenti aree

- le peculiarità del conflitto familiare
- le tecniche di gestione del conflitto familiare

Il progetto si articola su differenti livelli

- conoscenza delle caratteristiche del conflitto familiare
- riflessione sul ruolo dell’avvocato nella gestione del conflitto familiare
- approfondimento sulle tecniche di gestione del conflitto familiare



Obiettivi

far acquisire conoscenze, competenze, strumenti per la gestione del conflitto familiare. Le competenze acquisite permetteranno ai partecipanti di assistere sempre meglio le parti

* nella comprensione dei reali bisogni, interessi, risorse
* nell’esplorazione dei diversi punti di vista
* nell’elaborazione concreta di idee atte a comporre le differenze esistenti
* nella definizione di contesti in cui il peso del conflitto sia equamente distribuito tra le parti per impostare correttamente la negoziazione

Contenuti
1° incontro
24 settembre, ore 14 - 18

Caratteristiche di una situazione conflittuale in ambito familiare

Elementi di psicologia delle emozioni e del comportamento, al fine di :
-una corretta lettura della situazione
-una corretta interpretazione di posizioni e interessi

Psicologia di bambini e adolescenti nel conflitto familiare

2° incontro:
1 ottobre, ore 14 - 18

L’ascolto attivo empatico
La comunicazione collaborativa
I possibili interventi per gestire il conflitto familiare

3° incontro:
22 ottobre ore 14 - 18

Le competenze relazionali dell’avvocato nel rapporto con il cliente e con l’avvocato della controparte:

- neutralità, imparzialità
- empatia
- autorevolezza

Se, quando e come suggerire la mediazione familiare; il rapporto tra l’avvocato esperto in diritto di famiglia e il mediatore familiare; il reciproco riconoscimento di un ruolo; criteri di valutazione di un servizio di mediazione familiare

4° incontro:
5 novembre ore 14 - 18

Analisi e supervisione di casi presentati dai corsisti (e precedentemente fatte pervenire in Associazione GeA): si tratta di una fase di formazione molto efficace nella quale i partecipanti, con il docente, esaminano e mettono in discussione la propria capacità di gestione del conflitto familiare in considerazione e in conseguenza di quanto trattato nei tre incontri precedenti

Metodologia

Le giornate sono impostate con lezioni frontali e didattica attiva: lavori in gruppi e sottogruppi, simulazioni, esercitazioni, discussioni di casi.

La conduzione delle giornate porterà a valorizzare le esperienze professionali dei partecipanti.

Sul sito www.associazionegea.it sarà organizzato uno spazio destinato esclusivamente ai partecipanti (con password riservata) per accedere a materiale didattico, informazioni, documenti integrativi alla formazione

Docente

Prof. Fulvio Scaparro, psicoterapeuta, mediatore familiare

Tutor d’aula: Dr. Paolo Scotti, psicologo, mediatore familiare al Centro per il Bambino e la Famiglia

Attestati

Un attestato di frequenza è rilasciato al termine del corso secondo modalità indicate dall’Ordine degli Avvocati di Bergamo.

RESPONSABILE DEL PROGETTO

Professor Fulvio Scaparro, direttore scientifico dell’Associazione GeA, già docente di psicopedagogia all’Università degli Studi di Milano.