CAPACITA’ GENITORIALE ED AFFETTIVITA’ NELLA RELAZIONE CON IL MINORE: DALLA LEGGE 173/2015 ALL’ADOZIONE “MITE”

Sede

Torino, Fondazione Croce, Via Santa Maria n.1

Date e Orari

08 Aprile 2016 | 13:30
stato iscrizione: Chiusa
ore 13.30-16.30

Indirizzi di saluto:

Avv. Giovanni Dionisio, Presidente AIAF Piemonte e Valle d’Aosta

Intervengono:

Dott.ssa Valentina Sellaroli, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino
Le novità introdotte dalla legge n° 173/15



Dott. Stefano Scovazzo, Presidente del Tribunale per i Minorenni di Torino
L'incidenza dell'affettività nella relazione con il minore sulla valutazione della capacità genitoriale: genitori biologici, coppie affidatarie e aspiranti genitori adottivi di fronte al giudice minorile



Dott. Dario Merlino, Psicologo, Psicoterapeuta, Presidente CISMAI
La rilevanza delle relazioni affettive a confronto con l’esigenza di valutazione della capacità genitoriale: il punto di vista del CTU/psicologo



Dott.ssa Franca Seniga, Assistente Sociale, Mediatrice Familiare
La rilevanza delle relazioni affettive nella conoscenza e nell'accompagnamento delle famiglie affidatarie e adottive. Il punto di vista del Servizio Sociale



Avv. Simona Ardesi, Foro di Brescia, Docente di Diritto Privato e della Famiglia presso l’Università Cattolica di Brescia
Adozione legittimante, adozione c.d. "mite", affidamento eterofamiliare: l'incidenza dell'affettività nella relazione con il minore sulla valutazione della capacità genitoriale. Il punto di vista dell'avvocato/curatore speciale del minore



Moderano:


Avv. Maria Cristina Bruno Voena, Vice-Presidente del Direttivo Regionale AIAF Piemonte e Valle d’Aosta

Avv. Alessandra Poli, Componente del Direttivo Regionale AIAF Piemonte e Valle d’Aosta