11 Aprile 2018 | Legislazione e giurisprudenza Sentenza Cassazione

PENSIONE AVVOCATI

PENSIONE AVVOCATI
La Cassazione con sentenza n. 5380/2018 ha ribadito che “ai fini della determinazione dell’entità del trattamento di pensione di vecchiaia erogato dalla Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore degli Avvocati e Procuratori rileva secondo la disciplina posta dalla Legge 20.09.80 n. 576 il reddito professionale dichiarato ai fini fiscali e non già quello definito per effetto del c.d. condono fiscale”.
Di conseguenza l’accertamento con adesione non costituisce una reale definizione del reddito professionale dell’Avvocato “idoneo a costituire la nuova ed effettiva base imponibile ai fini contributivi e ad incidere sull’ammontare della pensione goduta”.