13 Aprile 2018 | Legislazione e giurisprudenza Sentenza Cassazione

SEPARAZIONE CONSENSUALE – CONTENUTO ESSENZIALE – CONTENUTO EVENTUALE

SEPARAZIONE CONSENSUALE – CONTENUTO ESSENZIALE – CONTENUTO EVENTUALE
Con sentenza n. 2036/2018 (relatore cons. Paolo Di Marzio) la Prima Sezione della Corte Suprema di Cassazione, nel rigettare il ricorso presentato avverso la sentenza della Corte di Appello di Roma dei 02.04/16.04.2014, ha ribadito il principio secondo cui la separazione consensuale dei coniugi ha un contenuto necessario ed uno eventuale (Cass. Sez. I n. 16909/2015). Essa è un negozio di diritto familiare avente un contenuto essenziale: il consenso reciproco a vivere separati, l’affidamento dei figli, l’assegno di mantenimento ove ne ricorrano i presupposti, ed un contenuto eventuale costituito da accordi patrimoniali del tutto autonomi che i coniugi concludono in relazione all’instaurazione di un regime di vita separata. Di conseguenza, non è necessario che la separazione consensuale contenga la disciplina di ogni rapporto tra gli i coniugi anche in materia patrimoniale. Conseguentemente è stato rigettato il ricorso che sosteneva l’effetto transattivo e conciliativo di tutti i rapporti economici tra i coniugi raggiunto in sede di definizione della separazione personale consensuale.