11 Dicembre 2020 | Legislazione e giurisprudenza Ordinanza Tribunale

Tribunale di Genova, sez. IV, 13 luglio 2020, n. 3602 – Affidamento minori – comportamento pregiudizievole madre – collocamento presso il padre nomina volontaria per Coordinatore genitoriale

Affidamento minori – comportamento pregiudizievole madre – collocamento presso il padre nomina volontaria per Coordinatore genitoriale
Il ricorrente depositava ricorso ex art. 337quinquies c.c. per ottenere l’affido ai servizi sociali e la collocazione presso la propria abitazione dei figli, poiché gli stessi manifestavano una profonda sofferenza psicologica a causa dei comportamenti materni.
Il Tribunale, rilevato il comportamento pregiudizievole della madre nei confronti dei figli, alla luce delle risultanze emerse anche nella Ctu, disponeva la collocazione prevalente dei figli presso l’abitazione paterna, affidava i minori al servizio sociale e incaricava i medesimi affidatari di  strutturare e monitorare il progetto di tutela dei minori e di predisporre un supporto alla genitorialità per i genitori; inoltre, rideterminava il contributo al mantenimento in accoglimento alla domanda paterna.
Nel caso di specie l’affidamento dei minori al Servizio Sociale è stato ritenuto inevitabile non già in un’ottica punitiva del padre, ma in ragione della sempre più accesa conflittualità tra i genitori, ritenuta obbiettivamente pregiudizievole per i figli.
Il Tribunale invece non ha ritenuto di nominare un Coordinatore genitoriale, tenuto conto che il servizio affidatario è stato ritenuto in grado di strutturare e monitorare il progetto di tutela dei minori e di predisporre un supporto alla genitorialità. Il Tribunale ha aggiunto, inoltre, che le parti possono decidere privatamente, al di fuori del procedimento giudiziale, di nominare un Coordinatore genitoriale di comune fiducia, avvalendosi dell’ausilio dei rispettivi difensori per individuare un nominativo gradito ad entrambi.