11 Dicembre 2020 | Legislazione e giurisprudenza Ordinanza Tribunale

Tribunale di Livorno, 13 febbraio 2019, n. 871 – Affidamento minori – modifica delle condizioni di separazione – collocamento presso il padre – percorso di  sostegno psicologico per la minore  e sostegno alla genitorialità per i genitori

Affidamento minori – modifica delle condizioni di separazione – collocamento presso il padre – percorso di  sostegno psicologico per la minore  e sostegno alla genitorialità per i genitori Il Tribunale di Livorno rilevava che sia dalla CTU, disposta in ordine alla migliore collocazione della minore, sia dalle relazioni dei Servizi Sociali era emerso che la minore viveva una condizione psicologica difficile a causa dei comportamenti materni.
Considerato che anche la figlia maggiorenne si era già trasferita presso l’abitazione paterna, il Collegio disponeva il collocamento della figlia minore presso il padre.
All’ultima udienza, il padre non aveva insistito sull’adozione di un regime di affidamento esclusivo, pertanto, il Tribunale confermava un affidamento condiviso della minore, nonostante le condotte tenute dalla madre, con collocamento prevalente presso il padre.
Ciò posto, ritenuto che le figlie non erano ancora autosufficienti, poneva in capo alla madre l’obbligo di versare un contributo al di loro mantenimento e, in ragione della di lei capacità lavorativa e autosufficienza economica, revocava l’obbligo del marito di versare il contributo al mantenimento della moglie.
Il Tribunale di Livorno, rilevate le condizioni psicologiche della minore di età ed il livello di conflitto esistente tra le parti, disponeva di proseguire il sostegno psicologico già intrapreso per la minore presso i Servizi Sociali che l’avevano in carico o privatamente e che le parti continuassero il percorso di sostegno alla genitorialità presso i Servizi o anche privatamente.